RIGUARDO A SANTA MARIA DEL FIORE: gli autori e l’origine del nome

Alla fine del XIII secolo, a Firenze, iniziava la costruzione della Cattedrale ad opera del già allora illustre architetto Arnolfo di Cambio. La prima pietra fu posta l’8 settembre del 1298 dal Cardinale Latino Orsini, dell’ordine dei Predicatori, legato del Pontefice Bonifazio VIII, alla presenza di tutto il clero e dei magistrati della città.   Arnolfo non visse abbastanza per vedere la sua Cattedrale terminata; continuarono la sua opera molti artisti, di cui noi ne ricordiamo solo alcuni: l’artefice dell’elegante campanile che accosta ...

Magia a Firenze: Girolamo Segato l’uomo che pietrificò la morte

Storie di magia a Firenze: Girolamo Segato l’uomo che importò dall’Egitto uno strano culto che pietrificava i corpi dei morti. Scene raccapriccianti di volti, pezzi e animali “intatti” Che bel secolo il 1800. Baffi, maschilismo gratis, sifilide e tubercolosi.  Le mode  all’epoca erano decisamente più interessanti. Altro che saldi stagionali, taggate e laikkate, la vita era corroborata da una sana inalazione di carbone. Gli erasmus si svolgevano piacevolmente in America dell’Ovest a cercare pepite, contraendo varie forme di scoliosi per i ...

Perchè si dice “alla carlona”

Quante volte spazzate il pavimento però vi fa fatica e, lontani da occhi indiscreti fate alla carlona, buttando la polvere sotto il tappeto? Oppure abbreviate la scrittura con K o X che fanno invidia ai migliori bimbiminkia transfughi della generazione degli Eiffeil 65 Allora, amanti ed appassionati delle cose alla carlona, impieghiamo il tempo che risparmiamo facendo le piccole cose in maniera approssimativa scoprendo da cosa deriva in effetti questo termine! Mi sono sempre immaginato una signora pasciuta con ...

Storia del Giglio Fiorentino

Giglio Celeste, Giaggiolo o Iride Fiorentina. Sono solo alcuni dei nomi che nel corso del tempo sono stati dati a questo misterioso fiore, una delle specie più famose del genere Iris, dalla parola greca antica che significava contemporaneamente “iride” e “arcobaleno”, decora lo stemma che lo vede prendere il nome di Giglio Bottonato, talvolta rappresentato retto da un leone: il Marzocco. Ma ...