Sanremo Disagio 2016, in finale Malva Celestino e Rolando

Immaginiamoci un Sanremo underground, per le realtà più torbide di Firenze.  Carlo Conti lascia dietro il perbenismo e ci va giù pesante a chiamare sul palco i concorrenti.

 

Al teatro “inceneritore” di Case Passerini, va in scena uno spettacolo degno di nota.

 

Ovviamente in gara ci sono quelle persone, ma che dico persone, quelle leggende che hanno più volte rubato la vostra attenzione.  Quei personaggi che con i loro colori vi hanno per almeno qualche secondo portato lontano con la fantasia.

 

Andiamo a vedere i concorrenti:

 

  • Rolando in gara con “sgottare, oh ohhh, piastrare oooh”, il cantante originario del sudamerica si presenta con una hit  tutta fantasia, sciolto arriva sul palco in bicicletta e saluta Carlo Conti con una stretta di mano e tenta di vendergli una Tennent’s.

 

  • Il Malva, direttamente da piazza Santissima Annunziata, con il suo timbro all’olio per il motorino truccato, si presenta con un’appassionata e spensierata canzonetta anni 60: “Fatti mandare dalla malva”. Esibizione fenomenale, piena di grinta e “questo è importante”.

 

 

  • Celestino , si presenta al pubblico con una canzone rivoluzionaria “Ciaino truccato, 10 hp” , vestito con il suo classico abito da sera, elegante, si rivolge verso il pubblico e si lascia andare a grandi sorrisi. La sua performance totalmente in celeste entrerà negli annali per la sua disinvoltura. Anche se ha cantato direttamente dalla biblioteca della Casa dello Studente in viale Morgagni.

 

Degno di nota il singolo “Un giorno mi dirai (della tramvia)“, cantato dal sindaco Nardella insieme agli Stadio che ha vinto il premio delle critiche.

 

Per il vostro televoto mandate una mail al disagio@buheperilcentro.com 

 

Gilberto Bertini

Leave a reply

Related Posts
firenzefuori