John Gabriel Borkman

Tra gli eventi a Firenze vi proponiamo John Gabriel Borkman alla Pergola fino al 23 Marzo! Un’intervista a Massimo Popolizio, protagonista dello spettacolo, permette di capire più in profondità il suo personaggio.

Firenze Fuori propone John Gabriel Borkman di Henrik Ibsen, spettacolo al Teatro della Pergola dal 15 al 23 Marzo con Massimo Popolizio, Lucrezia Lante Della Rovere, Manuela Mandracchia e Mauro Avogadro, per la regia di Piero Maccarinelli.

Il protagonista del testo di Ibsen è un abile e geniale banchiere che a causa di un grosso fallimento finanziario si ritrova a scontare otto anni di prigione. Lo spettacolo racconta cosa succede dopo questo periodo, tra espiazione e ricerca di riscatto. Egli, pur avendo toccato il punto più basso, non si considera vinto. Non ha dubbi sul fatto di avere ancora una missione da compiere. Crede che il mondo abbia bisogno di lui per realizzare l’utopico sogno del benessere collettivo.

Eventi a Firenze: John Gabriel Borkman alla Pergola 15-23 MarzoJohn Gabriel Borkman è mosso da grandi ambizioni e si sente un creatore della finanza. Si trova isolato, ma attorno a lui si crea un intricato groviglio familiare e di sentimenti. Lucrezia Lante della Rovere e Manuela Mandracchia sono le sorelle gemelle Rentheim moglie, cognata e ex amante.

“Un’analisi lucida, filosofica e poetica, ma anche concretamente feroce e tragicomica del destino che fa di ognuno un prevaricatore, un umiliato e offeso, che fa di ogni affermazione vitale anche un gesto di violenza – afferma Piero Maccarinelli – Un Borkman per provare a comunicare ai nostri contemporanei le geniali parole di Ibsen, in un’ambientazione volutamente essenziale e più vicina a noi. Credo che tutto questo sia un materiale violentemente contemporaneo, con un plusvalore, se ad interpretare questo grande testo è una generazione di attori che ha potuto sfiorare le utopie da un lato e che ne ha visto la devastazione dall’altro”.

Massimo Popolizio incarna il brillante e spregiudicato banchiere John Gabriel Borkman. Trent’anni di carriera teatrale,  grande voce del cinema internazionale da Lord Voldemort, della saga di Harry Potter, all’Amleto e all’Otello di Kenneth Branagh, interprete televisivo e cinematografico protagonista di Romanzo Criminale e Una grande famiglia, ma soprattutto Vittorio Sbardella ne II Divo e Alfio Bracco ne La Grande Bellezza di Sorrentino.

John Gabriel Borkman è il penultimo testo della carriera di Ibsen, datato 1896 e ispirato dagli scandali finanziari norvegesi dell’epoca.

MASSIMO POPOLIZIO in

JOHN GABRIEL BORKMAN
di Henrik Ibsen
traduzione Claudio Magris
adattamento Piero Maccarinelli

con Lucrezia Lante Della Rovere, Manuela Mandracchia e Mauro Avogadro
e con Alex Cendron, Ilaria Genatiempo, Camilla Diana
scene da un’idea di Carlo De Marino
costumi Gianluca Sbicca
luci Umile Vainieri
musiche Antonio Di Pofi

regia Piero Maccarinelli

 

Leave a reply
Related Posts
Martina