Firenze Fuori Non si sa come a Teatro

Firenze Fuori propone lo spettacolo al Teatro della Pergola “Non si sa come” di Luigi Pirandello.

 

In scena da martedì 4 a domenica 9 marzo si tratta di una commedia molto complessa rappresentata dalla Compagnia Lombardi – Tiezzi.
Firenze Fuori presenta l’essenza di questo spettacolo attraverso le parole di Sandro Lombardi, attore e scrittore, che ci permette di capire il dramma interiore del protagonista Romeo Daddi.
Ma andiamo con ordine.

 

Evento a Firenze Non si sa come di Pirandello 4-9 marzo 2014 Teatro della Pergola Compagnia Lombardi-Tiezzi

“Non si sa come” fu scritto in Toscana, a Castiglioncello, nell’estate del 1934, a pochi mesi dal Nobel per la letteratura. Dopo la prima a Praga in tedesco, debutta tra i fischi il 13 dicembre del 1935 a Roma facendo esclamare a Pirandello: “Mi fischiano! Allora sono ancora giovane.” “Non si sa come” è il suo ultimo testo compiuto, morirà l’anno dopo.

La trama di questo testo deriva dalla fusione di tre novelle (Nel gorgo, La realtà del sogno e Cinci). Al centro del dramma Romeo Daddi, che, dopo aver ceduto un momento alla passione per Ginevra, moglie dell’amico Giorgio, si rende conto di quanto sia facile commettere un atto che forse può rivelarsi una colpa, senza averne responsabilità, perché il fatto è accaduto ‘non si sa come’, fuori della coscienza di chi lo ha compiuto. Ci sono dunque delitti innocenti, atti irriflessi che marchiano a fuoco le vite umane. A tormentare Romeo sono tutti quegli atti che, ‘non si sa come’, ci portano a fare quello che facciamo. Preso dall’irrefrenabile desiderio di scoprire negli altri questi delitti Romeo dà inizio a una specie di seduta freudiana di gruppo: il tormento del protagonista si allarga agli altri personaggi.

Non si sa come federico tiezzi ph luca manfrini

NON SI SA COME
di Luigi Pirandello
con:
Romeo Daddi / Sandro Lombardi, Bice Daddi / Pia Lanciotti, Giorgio Vanzi / Francesco Colella, Ginevra Vanzi / Elena Ghiaurov, Nicola Respi / Marco Brinzi
drammaturgia Sandro Lombardi e Federico Tiezzi
scene Pier Paolo Bisleri
costumi Giovanna Buzzi
luci Gianni Pollini
regia di Federico Tiezzi

Teatro della Pergola

Leave a reply

Related Posts
Martina